CHAPATI DA MARE

19:31 8 Comments A+ a-



Scusate la lunga assenza, ma la sessione estiva mi ha prosciugato tempo ed energia.
Per staccare la spina e togliersi la fatica di dosso quello che ci vuole è una bella giornata al mare; cosa porta una vegana al mare?
Una bella chapati ripiena direi.
Che cos'è una chapati? 
Chi non conosce la cucina indiana potrà trovare difficile rispondere, si tratta di un tipo di pane diffuso nell'Asia meridionale, in Medio Oriente e in Africa orientale.

Con questo caldo accendere il forno è da eroi, sfortunatamente io non lo sono, e la chapati è un'ottima idea perchè la sua cottura non prevede il forno ma bensì una padella antiaderente oppure un testo, la tipica padella per cuocere la piadina romagnola.

Ingredienti per 2-3 Chapati:

100 gr farina di segale
50 gr farina d'orzo integrale
acqua qb
sale qb

Il procedimento è molto semplice, basta mischiare gli ingredienti con lo stesso procedimento del pane, una volta formata la nostra palla, che dovrà risultare liscia e omogenea non appiccicosa al tatto, la facciamo riposare 30 minuti in frigo.

Una volta che il nostro composto ha fatto un bel pisolino, la dividiamo in 2 o 3 parti, a seconda della grandezza che vogliamo dare alla nostra chapati, la stendiamo su una carta da forno con l'aiuto del mattarello; nel frattempo mettiamo a scaldare la nostra padella sul fuoco, una volta calda ci appoggiamo sopra la nostra quasi chapati, quando comincerà a fare delle bolle la rigiriamo con l'aiuto di una paletta, dovrà risultare dorata ma attenti a non cuocerla troppo altrimenti perde la sua elasticità e diventa una schiacciata croccante.

Io la preferisco bruciacchiata

La vostra chapati è pronta per essere farcita, potrete usare la vostra creatività e metterci quello che volete.

La mia è farcita con una frittata di okara con funghi, servita su un letto di insalata e carote e tofu grattuggiati. 



Eccola pronta per essere incartata e mangiata al mare.

Buon week end!

8 commenti

Write commenti
Francesca
AUTHOR
14 luglio 2012 22:58 delete

Prossima volta che veniamo io e biscottino ce ne prepari una.

Reply
avatar
Rocco
AUTHOR
15 luglio 2012 17:21 delete

A vederlo sembra buonissimo. Lo assaggerò...

Reply
avatar
Francesca
AUTHOR
16 luglio 2012 01:04 delete

Vorrei solo ricordargli che deve entrare dentro un vestito da sposo, già acquistato. La regoletta non vale solo per la sposa eh!

Reply
avatar

Powered by Blogger.